“Cerchi di suono” a cura di Daniela Barra (TolfArte Kids)

Daniela Barra

Seduti in cerchio a suonare assieme vuol dire uno sviluppo della coralità e fusione del gruppo, usanza antica come l’uomo.

Le CIVILTA' COSIDDETTE EVOLUTE…LO HANNO DIMENTICATO! Ora la musica si fruisce , la si “vede” sperdendo la funzione esperienziale e sensoriale. Tuttavia Essa nelle sue forme primitive conserva quanto più di evocativo , curativo, catartico possa accadere nel nostro corpo e nella nostra mente. Le neuroscienze ci avvisano di quanto è possibile attraverso l’ascolto , curare favorendo il linguaggio del corpo, come “veicolo” del cervello: esso stesso è enormemente elastico capace dunque di riformularsi abituarsi a nuove più felici forme di pensiero con l’abitudine alla gioia e alla bellezza. E alla MUSICA. Lo sviluppo del suono nel cerchio ha funzione sciamanica, curativa, rilassante, energizzante. I giochi ritmici sono presenti in natura e nei suoi elementi: impareremo ad ascoltarli, appropriarcene per riprodurli con la voce o col corpo o con gli oggetti. Ciascuno potrà scoprire il proprio strumento sonoro e costruirselo.

Laboratori di percussioni per sviluppare  energie, aggregazione e socialità.

Si utilizza il corpo partendo dal battito del cuore, lavorando su ritmi da duale a composto attraverso l’uso di strumenti musicali di piccola e media forma, a cornice o seduti. Alcuni strumenti sarà possibile costruirli assieme per scoprire il suono e i suoi registri.

Sono i benvenuti i ragazzi con diverse abilità cognitive o motorie.